Chiama il Numero Unico (+39) 0522.284003 Servizio 24 ore su 24 | 7 giorni su 7 | 365 giorni all’Anno

UN ULTIMO ABBRACCIO ALLA CARA “VELIA”

UN ULTIMO ABBRACCIO ALLA CARA “VELIA”

 

Si è spenta durante il pellegrinaggio a Lourdes

Sono stati celebrati ad Albinea il 1° settembre con grande concorso di fedeli i funerali di Velia Gallinari, 47 anni, morta a Lourdes il 24 agosto. La ricordiamo con questo articolo scritto dall’amica Paola Tognetti dell’Unitalsi reggiana.

“Non sono venuta a Lourdes per dormire!”. Lo diceva spesso Velia Gallinari ogni volta che la invitavamo a riposarsi nella cornice di Lourdes durante i faticosi giorni del pellegrinaggio organizzato nell’ambito del viaggio dell’Unitalsi di Reggio.
Siamo partiti con Velia nella notte tra il 23 e il 24 agosto con il suo furgone attrezzato: Velia, mamma Mara, Carla e io. Un viaggio organizzato fin da marzo, quando ho fatto la proposta a Velia di andare a Lourdes in occasione del pellegrinaggio dell’Unitalsi regionale. Sapevo che erano passati otto anni dall’ultima volta che Velia era stata a Lourdes; otto anni di grosse difficoltà economiche e fisiche, perché la malattia di Velia l’aveva segnata ancora di più e ora non le permetteva di tornare a Lourdes in treno o in aereo, assieme agli altri pellegrini. ma il suo desiderio di tornare a pregare ai piedi della Madonna era un suo pensiero fisso, un desiderio indicibile.

Così la mia proposta ha aperto uno spiraglio di speranza per Velia. Avremmo organizzato un viaggio per lei, in auto, così da superare le difficoltà che l’aveva tenuta lontano da quel traguardo. Quando ne parlammo la prima volta, Velia aveva quasi paura di chiedere il consenso a mamma Mara. Temeva che la risposta sarebbe stata “no”, che quel viaggio in auto sarebbe stato troppo rischioso per le sue fragili condizioni. Ma dopo il consenso dei medici, i preparativi sono partiti alla grande. A rendere possibile il sogno di Velia sono state le donazioni che hanno permesso di affrontare le spese dei questo viaggio: dietro al viaggio di Velia ci sono stati molti reggiani che l’hanno incoraggiata e sostenuta.

da:  laliberta.info