IOLANDA BONIONI

N. 26.08.29 – M. 08.02.21

Il giorno 8 febbraio è serenamente mancato all’affetto dei suoi cari

IOLANDA BONIONI “Iole”
(Bidella)
di anni 91

Addolorati lo annunciano i fratelli ENZO, LUIGI e BRUNO, i nipoti e parenti tutti

I funerali avranno luogo Mercoledì 10 Febbraio alle ore 16,00 partendo dalle camere ardenti del cimitero nuovo di Coviolo per l’ara crematoria in attesa della cremazione.

Si ringraziano anticipatamente quanti parteciperanno.

La Bidella Iole, figura portante per tantissimi decenni della Scuola Superiore “Filippo Re”.
Ne ha viste passare tante di generazioni, e tutte queste generazioni negl’anni si sono sempre ricordate di lei.
Lei, che all’inizio poteva sembrare un po’scorbutica, ma poi per i suoi ragazzi andava al di la del suo ruolo.
Era facile vederla girare per il centro, con i suoi capelli rosso fuoco e il suo trench sempre ben allacciato.
Sempre ordinata, sempre fiera… e sempre con qualcuno da salutare e con sui scambiare chiacchiere e ricordi.
Il più delle volte erano proprio i suoi ragazzi, che crescendo le raccontavano il loro proseguo di vita.
Ecco la Iole se n’è andata.
Un’altra figura importante della vecchia Reggio.

IOLANDA BONIONI

N. 26.08.29 – M. 08.02.21

Il giorno 8 febbraio è serenamente mancato all’affetto dei suoi cari

IOLANDA BONIONI “Iole”
(Bidella)
di anni 91

Addolorati lo annunciano i fratelli ENZO, LUIGI e BRUNO, i nipoti e parenti tutti

I funerali avranno luogo Mercoledì 10 Febbraio alle ore 16,00 partendo dalle camere ardenti del cimitero nuovo di Coviolo per l’ara crematoria in attesa della cremazione.

Si ringraziano anticipatamente quanti parteciperanno.

La Bidella Iole, figura portante per tantissimi decenni della Scuola Superiore “Filippo Re”.
Ne ha viste passare tante di generazioni, e tutte queste generazioni negl’anni si sono sempre ricordate di lei.
Lei, che all’inizio poteva sembrare un po’scorbutica, ma poi per i suoi ragazzi andava al di la del suo ruolo.
Era facile vederla girare per il centro, con i suoi capelli rosso fuoco e il suo trench sempre ben allacciato.
Sempre ordinata, sempre fiera… e sempre con qualcuno da salutare e con sui scambiare chiacchiere e ricordi.
Il più delle volte erano proprio i suoi ragazzi, che crescendo le raccontavano il loro proseguo di vita.
Ecco la Iole se n’è andata.
Un’altra figura importante della vecchia Reggio.

Condividi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments